Oggi vi parleremo di come pulire i pozzi neri, ma cosa sono per prima cosa?

I pozzi neri sono un contenitore sotterraneo dove vengono fluiti tutti i rifiuti domestici senza smaltirli, i pozzi neri richiedono uno svuotamento periodico.

I pozzi neri hanno quindi solo la condotta di afflusso.

Quindi un pozzo nero quando si riempe va svuotato o quanto meno periodicamente vanno puliti.

Il pozzo nero è quindi un grande contenitore, un serbatoio a tenuta stagna, si trova sempre sotto il suolo. Come abbiamo detto all’interno di questo contenitore fluiscono tutti i liquami e le acque della tua abitazione, case isolate e non collegate direttamente alla rete fognaria.

Vi informiamo che questo articolo fa riferimento quindi all’autospurgo, disotturazione scarico, stasatura scarico, videoispezione scarico, vuotatura fosse, vuotatura fosse biologiche, vuotatura pozzi neri, proprio come accade a Campi Bisenzio dove abbiamo uno fra i migliori autospurgo.

Come pulire i pozzi neri

Molte persone sottovalutano i danni che potrebbe portare un pozzo nero che non viene svuotato e che supera la soglia di contenimento.

Se i liquami fuoriescono arrivano i problemi anche di salute, potrebbero comparire topi che potrebbero portare malattie anche gravi visto che provengono dalle fognature o anche dal pozzo nero.

Se pensate ai topi in casa, fanno escrementi ovunque, anche sul cibo, sono quindi portatori di sporcizia e malattie, ma la problematica non fa riferimento solo ai topi, potrebbero comparire zanzare, pantegane, ratti, zanzare tigri, scarafaggi, blatte, e molto altro ancora, parassiti che portano malattie e molta sporcizia.

La vostra salute potrebbe essere a repentaglio.

Come si pulisce il pozzo nero

Come detto fin dall’inizio dell’articolo come pulire i pozzi neri il pozzo nero richiede una pulizia periodica, solitamente ogni 6 mesi, questo dipende anche dal numero di persone che vivono nella casa.

Solitamente se si è in tre una pulizia semestrale dovrebbe essere più che giusta.

Per pulire un pozzo nero avrai bisogno di un personale qualificato e professionale, il fai da te non funziona e non va bene.

I liquami vanno aspirati con strumenti appositi da un’autospurgo, esattamente come l’autospurgo Campi Bisenzio.

A Campi Bisenzio possiamo anche trovare:

E dopo? Cosa succede?

Adesso che avete scoperto come pulire i pozzi neri dovete sapere che dopo che il pozzo nero viene aspirato completamente e svuotato, il contenitore viene pulito con delle pompe che gettano acqua a pressione, sono idrupulitrici disinfettanti.

Dopo che il pozzo è stato svuotato devono essere smaltiti i liquami in modo adeguato. I liquami saranno inseriti in appositi contenitori di sicurezza e trasportati in apposite aree di smaltimento.

Ricorda non devi pensare neanche al fai da te, in questo caso è anche molto rischioso.

Le operazioni riassunte

Così ecco che possiamo elencare tre operazioni fondamentali per capire come pulire i pozzi neri.

  • Lo svuotamento
    Si esegue inserendo un tubo nel pozzo, che poi aspirerà tutti i liquami che sono all’interno della fossa
  • La stasatura
    Permette il lavaggio dei tubi grazie all’inserimento nel tubo del Canal-Jet, una sorta di sonda che spruzza acqua
  • Lo smaltimento
    I liquami verranno portati in apposite aree dove verranno poi smaltiti

Altre operazioni

Ci sono anche altre operazioni come le videoispezioni, queste vengono apportate se i tubi sono intasati, vengono eseguite con delle sonde anche a Campi Bisenzio e vengono eseguite nel solito modo.

Una sonda controllerà se le tubazioni sono ostruite, se lo sono dovranno essere liberate.

Come si fa a mantenere efficienti i pozzi neri

Il funzionamento di un pozzo nero e la sua efficienza è garantita da interventi di monitoraggio professionali e frequenti.

I pozzi neri devono infatti, come detto in precedenza, essere svuotati periodicamente, la frequenza deve essere proporzionale alla quantità di liquami.

Ogni quanto è consigliabile svuotare i pozzi neri

Circa 6 mesi se i componenti dell’abitazione sono 3.

Eseguite la manutenzione almeno una volta all’anno.

Come prolungare l’efficienza di un pozzo nero

Per garantire l’efficienza di un pozzo nero è possibile seguire alcuni consigli:

  1. eseguire una corretta manutenzione almeno una volta all’anno
  2. evitare sovraccarichi senza superare il volume medio di acqua al giorno
  3. rivolgersi a ditte specializzate quando decidete di svuotarlo e pulirlo
  4. evitare corpi estranei come anche sostanze
  5. evitare additivi
  6. stare attenti alla carta igienica ed utilizzarla solo se necessario, il resto potete gettarla in un cestino
  7. attenzione ai prodotti per la pulizia
  8. attenzione agli oli della cucina
  9. evitare oggetti estranei

Vogliamo prolungarci un pò per dare attenzione agli ultimi quattro punti

Oggetti estranei

All’interno del wc non dovreste mai gettare oggetti estranei, per esempio assorbenti, pannolini, preservativi, oggetti che hanno un volume importante e possono incastrarsi facilmente nelle curve delle tubature, oltre a questi dovete stare attenti a sigarette, cotton fioc e tutte quelle altre cose che potrebbero ostruire il vostro wc.

Oli della cucina

Attenzione agli oli e a tutti i grassi che vengono utilizzati in cucina, vanno messi da parte e non gettati negli scarichi, i grassi e gli oli potrebbero solidificarsi e poi potrebbero portare ad un intasamento successivo.

Prodotti per la pulizia

Per mantenere un pozzo nero operativo al 100% dovete evitare i prodotti per la pulizia, evitateli e scegliete prodotti che non fanno shiuma.

I prodotti per la pulizia solitamente hanno delle sostanze chimiche che possono comportare problematiche alle tubazioni ed al pozzo nero. Potrebbero creare reazioni chimiche indesiderate.

Carta igienica

Evitate di strafare con la carta igienica.

 




Categorie

Commenti

Scopri altri articoli